LA CREATIVITÀ CHE NUTRE

creativitànutre

13 MARZO 2015

Gruppo di sostegno, di empowerment e di terapia a mediazione artistica per persone con problemi di peso, di obesità e disturbi dell’alimentazione

Condotto da:
Fabio Meloni
Psicologo, Psicoterapeuta, PhD
Psicologo ricercatore presso il Servizio di Psicologia, Dipartimento Dietologia e Nutrizione, Azienda Ospedaliera San Camillo – Forlanini, Roma

Il gruppo è a numero chiuso – max 10 partecipanti
PRIMO INCONTRO GRATUITO – 13 MARZO 2015
Via Tigrè (M B1 – Libia)
ore 18:30
Prenotazione obbligatoria
Informazioni e prenotazioni:
Cell.: 333 6971845 – Email: fa.meloni@gmail.com

HAIKU DANCE – Workshop esperienziale

Haiku Dance-defimmagineNato come gioco e divertimento letterario – ma non come gioco di parole o di rime – l’haiku è una forma poetica di origine giapponese che fotografa sensazioni e stati d’animo evocati dalla realtà circostante nel qui ed ora della composizione.
Ogni haiku è formato da tre versi di 5-7-5 sillabe entro i quali avviene un ribaltamento semantico. L’haiku è definito in molti modi ma, in poche parole, è soprattutto sintesi e concisione estrema: in 17 sillabe “esprime” molto di più di quel che “dice”. Per questo motivo gli haiku non descrivono la realtà ma suggeriscono e alludono seguendo, nel loro svolgersi, il processo di illuminazione – insight – che li ha prodotti.
Haiku Dance è uno workshop che nasce dall’unione del potenziale creativo dell’haiku con il dinamismo espressivo della danza, in virtù del denominatore comune di queste due forme d’arte: il movimento. Nel corso del lavoro i partecipanti saranno guidati nel processo creativo ed espressivo di passaggio dall’haiku alla danza sia individualmente che in gruppo.

Conducono: Fabio Meloni e Luana Del Monte
(Psicologi – Psicoterapeuti)

GIOVEDI 26 FEBBRAIO – ORE 18.00
VIA DELLA STAZIONE TUSCOLANA, 27 – ROMA

Ingresso gratuito – Necessaria la prenotazione
Numero chiuso: max 15 persone

Prenotazioni:
3935081619
fa.meloni@gmail.com

Congresso ADI – Milano

LOCANDINA ADI MILANO 2014Il 21 novembre sono al Congresso ADI a Milano con un intervento dal titolo: “Prevenire il rischio di drop out e di weight regain: studio sui predittori comportamentali e psicologici del binge eating disorder in pazienti gravi obesi”

COSA È IL SÉ – ANTONIO DAMASIO

 

Appuntamenti/Novembre 2014

LE ISTANTANEE DEL SOGNO: PERCORSI DI ARTETERAPIA

Le-istantanee

click sull’immagine per tutte le informazioni

 

ROMA 15 Novembre 2014
dalle 9.30 alle 18.00
Auditorium Pontificia Università Antonianum
Viale Manzoni 1, Roma

Relatori invitati: Francesco Bonsante, Roberto Caterina, Anna Fabroni, Stefano Federici, Stefano Ferrari, Floriana Di Giorgio, Mona Lisa Tina, Cristiano Pinto, Fabio Meloni, Oliviero Rossi.

 

 

LABORATORI ESPERIENZIALI DI GESTALT ESPRESSIVA

Ottobre – Novembre – Dicembre 2014
PERUGIA

31 ottobre – Esperienze di Gestalt Espressiva   – con Oliviero Rossi
11 Novembre – Quale comunicazione cura? Dialoghi creativi in Gestalt Espressiva – con Annamaria Acocella e Fabio Meloni
25 Novembre – L’incontro creativo in Gestalt Espressiva – con Annamaria Acocella e Fabio Meloni
6 Dicembre – Esperienze di Gestalt Espressiva – con Oliviero Rossi

LABORATORIGESTALTESPRESSIVA

Click sull’immagine per tutte le informazioni

METTO GLI OCCHIALI

Frammenti di Gestalt Espressiva: il caso di Luciano

Paziente: Beh si, guardo sempre lontano e guardo tutto e ho paura che mi sfugga qualcosa se non sto molto attento. Sono sempre in ansia!
Terapeuta: Quando hai paura che ti sfugga qualcosa?
P: Molto spesso
T: Per esempio?
P: Quando guido la macchina per andare a lavoro.
T: Cosa fai?
P: Guardo sempre lontano. Per questo porto gli occhiali da lontano, anche se non ne avrei proprio bisogno; per vedere bene. Se li dimentico torno indietro a prenderli. E’ importante. Se vedo bene posso agire in modo appropriato e non posso essere sorpreso dagli imprevisti!!
T: Allora mi stai parlando della tua paura di non pre-vedere le cose, più che il timore di non vederle!
… (continua cliccando sull’immagine sotto)

fotositoipge

click sull’immagine per continuare a leggere il caso di Luciano

ENORME E VIOLA

Frammenti di Gestalt Espressiva: il caso di Sara

fotositoipge

click sull’immagine per continuare a leggere

LA PAROLA E LA CURA

 

quadernoprendersicura“Più sei trasparente, nei dubbi, nelle certezze, più sei capito e vieni compreso, più vieni considerato meritevole di fiducia. Questo è fondamentale, perché il rapporto medico paziente è un rapporto di fiducia. La fiducia la si conquista in tanti modi, ma certamente bisogna essere chiari, trasparenti, non ambigui e veramente interessati alla persona che hai di fronte.”


PARLARE FA BENE (Una città, 2013)


 

Citazione

LIBERTÀ E CURA

thaumazeinNella nostra cultura impariamo presto che il bene più grande è la libertà; e per tutto il tempo della vita andiamo alla ricerca di modi dell’esserci che siano concrezione fenomenica di uno spirito libero; ma
in questa ricerca si evidenzia la qualità paradossale e drammatica della condizione umana, perché a cercare la libertà è un ente che si trova nel bel mezzo della sua esistenza senza averlo deciso e con un progetto che deve sempre fare i conti con le progettualità degli altri.”

ALLE RADICI DELLA CURA – L. Mortari
Thaumàzein, 1, 2013